Pubblicato in: Artisti Emergenti, L'Arte parla di sè

Gil Bruvel – Il vento che non c’è

Dichotomy.jpeg
Dichotomy– Acciaio inossidabile

Considero gli scultori una categoria di artisti da elogiare. Molto più che i pittori. (Non me ne vogliate, amici e colleghi..) Gli scultori hanno la capacità di utilizzare le mani come strumenti per creare qualcosa che non esiste… una magia!

Sono sempre stata affascinata dal mondo della scultura. Ammaliata dalla materia e dalle sue molteplici nature.  Si può realizzare una scultura praticamente con qualsiasi cosa! Assemblare oggetti, forme, modellare terre, lavorare leghe di metallo. Il mondo della scultura è infinito. Un universo creativo senza tempo e senza confine. Ultimamente mi ritrovo rapita dalle opere di alcuni artisti contemporanei che realizzano sculture davvero singolari. Opere che ti colpiscono, come un colpo di fulmine. Scatta quella scintilla che non ti sai spiegare, ma c’è. La senti, la vedi e ti seduce.

Questo è quello che ho provato quando ho visto (purtroppo non ancora dal vivo..) le opere di Gil Bruvel, artista australiano di origini francesi che vive e lavora in Texas.

Gil realizza sculture con nastri d’acciaio che si sovrappongono e si uniscono formando busti e volti in balia di un vento immaginario. La serie in questione di chiama Flow e prevede una serie di opere in cui la forma sembra essere scolpita dal vento. Le creature di Gil sembrano proiezioni surreali di uomini e donne in balia del proprio inconscio. Cullati dalle proprie emozioni o inquietudini, sono avvolti in una sorta di catalessi. Volti senza identità, sguardi persi in una fluida atmosfera di pensieri, rapiti da una realtà parallela.

the-wind
The Wind – Acciaio inossidabile

www.bruvel.com

Autore:

Chiara, alias TraMe Arte è una giovane artista bresciana che sviluppa un suo percorso artistico del tutto personale. L’artista elabora una serie di lavori caratterizzati da un intricato mosaico di colori accesi, vivaci forme elementari unite con precisione e accostamenti che seguono il gusto dell’improvvisazione artistica. Queste le TraMe di Chiara. Attiva dal 2010 nel panorama artistico di Brescia e provincia con mostre personali e con esposizione collettive a livello nazionale. Il percorso artistico di Chiara Beschi rispecchia perfettamente il suo pseudonimo TraME Arte. Diverse forme d'arte, dalla pittura alla modellazione, fino alla decorazione di complementi d’arredo si intrecciano l'una con l'altra. Un mosaico di colore, forma e materia che vanno a comporre TraMe di vita, esperienze, emozioni e la naturale propensione alla continua sperimentazione artistica e personale di Chiara. Un vero e proprio viaggio dove ogni tappa tocca nuovi lidi, scopre nuove tecniche, avvicina nuove persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...